Obiettivi della Scuola di Formazione

Cos’è la Medicina dell’Essere

Dalla fine del secolo scorso sta emergendo una nuova coscienza nella medicina e nella cura.
L’espressione massima è data dagli ultimi studi sulle neuroscienze e sull’epigenetica che hanno portato a sviluppare nuove materie universitarie come la PNEI e la Psicosomatica.

Ultimamente anche gli studi di fisica quantisitica e delle scienze integrate stanno dando un ulteriore supporto per estendere la comprensione del significato della malattia e della salute.   Tale discipline forniscono il ponte teorico ed esperienziale tra scienza e spiritualità

La sinergia di queste realtà è pienamente integrata in quel progetto definito la “Medicina dell’Essere che pone al centro del suo studio l’ ESSERE UMANO in ogni sua parte.
Nella scuola di Medicina dell’Essere,  avremo modo di approfondire le basi scientifiche e filosofiche  di tale visione in linea con il nuovo cambio di coscienza e di umanizzazione che la medicina e le persone chiedono.

(vedi sezione dedicata alla descrizione del progetto “Medicina dell’Essere”

Obiettivi della Scuola di Formazione

I 3 cardini della scuola, la Biopsicosomatica PNEI, la Psicogenealogia, Studi di Fisica Quantistica, sostengono il ruolo della mente e della psiche conscia e inconscia come possibile elemento in grado di attivare disturbi psicofisici.

L’obiettivo della “Scuola di Formazione in Medicina dell’Essere” è dare ai professionisti che usciranno dal percorso formativo la più completa comprensione tecnica ed esperienziale sui meccanismi della connessione Corpo-Mente-Energia dell’essere umano e fornire gli strumenti pratici per accompagnare la persona nel processo di ritorno alla salute.

I professionisti che parteciperanno alla scuola della Medicina dell’Essere dovranno essere in grado di mettere in pratica strategie di auto-aiuto multidisciplinari aggiornate secondo le ultime scoperte delle scienze integrate. Si impareranno le implicazioni neuroscientifiche dell’utilizzo delle maggiori tecniche terapeutiche convenzionali e non convenzionali come la psicoterapia, la meditazione,  l’ipnosi e le terapia di gruppo.  Il tutto sempre in pieno e completo appoggio ai protocolli sanitari.

Il percorso della scuola è aperta ai professionisti nella relazione di aiuto che intendono aggiornare la propria formazione professionale.  (80% degli iscritti) (vedi sezione dedicata).
Inoltre la scuola per il momento è aperta a tutte le persone che non lavorano nella relazione di aiuto ma che vogliono usare gli strumenti appresi per se stessi e per la loro salute personale(circa il 20% sul totale degli iscritti). 

FINALITÀ

Permettere all’operatore di migliorare il rapporto terapeuta-paziente e aumentare le competenze comunicative, aggiungendo alla sua prassi un migliore approccio sistemico alla persona. L’operatore potrà così migliorare la compliance delle cure farmacologiche o psicologiche imparando strumenti per accompagnare le persone a riportare in equilibrio la loro vita psicofisica in integrazione con le diverse figure professionali.

Il percorso formativo de “La scuola di formazione Medicina dell’Essere” è da considerare anche come un profondo percorso di crescita personale anche per l’operatore.

STRUMENTI

Attraverso le basi delle neuroscienze e di PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI), integrate con gli studi della Psicologia l’operatore potrà:

Aggiornare la proprie conoscenze sugli ultimi studi di neuroscienze.

Sviluppare un maggior ascolto empatico nella relazione di aiuto, riconoscendo i segnali delle credenze e delle paure limitanti.

Imparare quali fattori possono contribuire all’insorgenza di un disturbo psicosomatico.

Imparare ad inserire la narrazione della storia clinica della persona nel contesto della storia famigliare e  psicogenealogica individuale, determinando alla difficoltà in questione un significato unico nella vita sociale e affettiva della persona.

Acquisire un  metodo cognitivo-comportamentale e di approccio alla persona, per accompagnare la persona ad un cambiamento pratico del suo stile di vita.

Imparare le basi neuroscientifiche e le applicazioni pratiche,  facendone già esperienza in aula,  di tecniche di benessere personale come ipnosi, dinamica mentale e meditazione applicata in ambito della salute.

Sviluppare la capacità di un lavoro di equipe con altri professionisti.

I NOSTRI PARTNER:

csb-torino-t
ions2
artinmovimento2
eternoulisse2
omica2

Il professionista imparerà ad aiutare la persona ad operare un cambiamento concreto e reale della sua vita e a raggiungere così un maggior benessere psico-fisico , intendendo il disagio come l’ennesima occasione di profonda trasformazione della coscienza e del suo stile di vita fisico e psicologico.

Percorso Didattico

Struttura del corso:
1° e 2° anno di formazione obbligatoria
3° anno facoltativo
Le lezioni hanno durata di un weekend ogni 2 mesi per un totale di 5 weekend all’anno.
Il percorso formativo completo è comunque da considerarsi di 3 anni, dopo il quale è possibile collaborare con i progetti nazionali

Le principali materie che verranno trattate sono:  la Biopsicosomatica e la Connessione corpo-mente in medicina, la Psicobiogenealogia, Stadi di sviluppo del bambino e formazione delle credenze, tecniche di autoipnosi, meditazione e dinamica mentale, oltre e metodi pratici di lavoro su di se e sugli altri.  (Per approfondimenti vedi il programma didattico)

Le lezioni in aula saranno strutturate con:
-Lezioni frontali in aula
-Studio di casi clinici
-Esercitazioni in aula in piccoli gruppi
-Laboratori esperenziali degli strumenti appresi
-Follow up dell’attività professionale dei terapeuti

…Il prof. Umberto Veronesi, come aveva già sostenuto in occasione della Giornata Nazionale per la ricerca sul cancro nel 2014, in questa video intervista esprime l’importanza di ritornare ad una maggior umanizzazione della medicina

Per chi termina i 2 anni di corso: gli allievi avranno diritto a:

– l’attestato di partecipazione della scuola (“corso di Biopsicosomatica”) con il numero ore di frequenza
– crediti formativi di competenza per chi ne ha il diritto (ECM)
– diritto di frequenza gratuita ad 1 seminario esperenziale extra scolastico della Medicina dell’Essere (tenuto dal dott. Gay) in qualità di osservatori per favorire il follow up delle teorie imparate a lezione.  (è escluso da questa offerta il seminario estivo di luglio)

Per chi termina i 3 anni di corso (percorso completo) gli allievi avranno i seguenti diritti:

– Attestato finale di partecipazione alla Scuola di formazione in  Medicina dell’Essere con numero ore di frequenza (300 ore)
– crediti formativi di competenza per chi ne ha il diritto. (ECM)
– Possibilità di partecipare ai progetti di ricerca scientifica e di follow up lavorativo (vedi sezione dedicata)
– Collaborazione professionale nei progetti promossi dalla Medicina dell’Essere su scala nazionale
– diritto a frequentare con sconto del 30% ad 1 seminario esperenziale extra scolastico della Medicina dell’Essere (tenuto dal dott. Gay)  in qualità di partecipante attivo.
– diritto di frequenza gratuita ad 1 seminario esperenziale extra scolastico della medicina dell’essere  in qualità di osservatori per favorire il follow up delle teorie imparate a lezione.

I NOSTRI PARTNER:

csb-torino-t
ions2
artinmovimento2
eternoulisse2
omica2
medicina-dellessere-stefano-gay-13-2

La “Medicina dell’Essere” è un marchio registrato, COPYRIGHT © DOTT. STEFANO GAY. ALL RIGHTS RESERVED
Il nome “Medicina dell’Essere” NON indica la denominazione di una medicina non convenzionale ma vuole segnalare nel nome unicamente l’approccio di un metodo che vuole  sensibilizzare verso una sempre maggiore umanizzazione delle cure verso una medicina integrata. Inoltre la Medicina dell’Essere NON abilita alla pratica di attività professionale, NON è un corso universitario e in nessun modo vuole rappresentare una alternativa ai protocolli clinici e terapeutici della medicina classica. Pertanto NON si forniscono abilitazioni e NON si rilasciano certificazioni di abilità professionali.